h-header

pagina-dinamica

banner

breadcrumb

 

Evacuare
gli spazi pubblici
in sicurezza

Mozzanica introduce nel settore dell’impiantistica antincendio una soluzione integrata, scalabile e altamente performante di allertamento sonoro per la corretta evacuazione dei luoghi pubblici, in accordo con la normativa UNI CEN/TS 54-32:2015.

Cosa sono i sistemi di evacuazione sonora EVAC

 

Gli impianti di evacuazione sonora o EVAC (Emergency Voice Alarm Communication) sono sistemi elettroacustici avanzati costituiti da una rete di altoparlanti e segnalatori ottici, destinati alla trasmissione e diffusione di messaggi vocali di emergenza preregistrati oppure live, che hanno lo scopo di organizzare e velocizzare le procedure di evacuazione delle persone da edifici e spazi pubblici.

Tali sistemi sono fondamentali quando si verificano situazioni di pericolo come incendi e altri tipi di emergenze e possono essere attivati automaticamente oppure manualmente da un addetto.

 Fornire le informazioni corrette per una evacuazione rapida

Studi comportamentali hanno dimostrato che i tempi di reazione delle persone sono più rapidi quando le informazioni ricevute relative ad una emergenza sono più comprensibili.

La valutazione del rischio dell’ambiente da proteggere nella fase progettuale da parte degli enti preposti e definita nelle norme EN 54 che ne specificano i requisiti, i metodi di prova e i criteri di prestazione per i componenti vocali, consente ai progettisti il corretto dimensionamento di volumetrie, disposizione delle linee di altoparlanti, ridondanza, vie di fuga, tipologie di messaggio, intelligibilità dei contenuti vocali, lingue da adottare, potenza sonora, ecc.

Nella casistica dei metodi di diffusione dei messaggi, possono essere introdotti anche metodi integrativi di diffusione come segnalazioni ottiche in ambienti molto rumorosi (stazioni ferroviarie, stadi, ecc…) oppure sistemi inductor loop per portatori di apparecchi acustici.

Mozzanica e Bosch: un binomio vincente

Mozzanica ha individuato un sistema conforme allo standard internazionale EN 54-16 e ISO 7240-16, altamente performante e scalabile grazie alla partnership con Bosch, leader nel settore dei sistemi di comunicazione al pubblico e di evacuazione vocale in cui la versatilità operativa e un livello di ridondanza elevato assicurano un funzionamento ininterrotto dei sistemi audio in qualsiasi situazione emergenziale.

 Versatile, scalabile e affidabile

La tecnologia completamente digitale su fibra ottica adottata nei sistemi di evacuazione consente una assoluta flessibilità progettuale dell’intero sistema, un elevato livello di ridondanza in loop per garantire l’operatività del sistema anche in caso di danni fisici al cavo a fibre ottiche e un audio privo di interferenze elettromagnetiche.

I sistemi sono totalmente programmabili e interfacciabili con altri sistemi di sicurezza e grazie ad una architettura di rete decentralizzata, è possibile espandere o rimodulare la configurazione grazie alla tecnologia plug and play.

Tutti i sistemi sono autoprotetti grazie ai protocolli di comunicazione RSTP (Rapid Spanning Tree Protocol) che recuperano automaticamente i collegamenti audio IP in caso di interruzione della connessione di rete.

Per installazioni su lunghe distanze o in più siti, la comunicazione avviene attraverso reti ethernet LAN oppure WAN (Wide Area Network) con tecnologia di trasmissione Audio Over IP (AOIP) perfettamente sincronizzate e caratterizzate da qualità elevata.

I vantaggi

  • Riduzione dei tempi di percezione dell’emergenza da parte dell’utente
  • Gestione ordinata dei flussi di evacuazione
  • Alta flessibilità e scalabilità progettuale
  • Integrabile con altri sistemi di sicurezza
  • Completamente programmabile
  • Monitoraggio del sistema, dei controlli e del funzionamento di tutti i componenti
  • Semplicità di configurazione e di utilizzo
  • Costi di proprietà e di manutenzione ridotti

I componenti di un impianto EVAC

Principali applicazioni

Non esistendo una definizione univoca degli edifici in cui deve essere previsto un impianto EVAC, l’applicabilità viene definita in base alla classificazione del rischio e fa riferimento alle regolamentazioni regionali o provinciali, più spesso alle commissioni dei VVFF.


In linea generale se è previsto un impianto antincendio per un luogo pubblico o frequentato da pubblico, deve essere previsto anche un impianto EVAC.

  • Centri commerciali
  • Edifici a uso misto
  • Fabbriche
  • Strutture sanitarie ospedaliere
  • Centri espositivi e congressuali
  • Cinema e teatri
  • Chiese e moschee
  • Alberghi e ristoranti
  • Edilizia scolastica
  • Impianti sportivi e stadi
  • Aeroporti
  • Centrali elettriche
  • Oil & gas
  • Gallerie
  • Metropolitane
  • Stazioni Ferroviarie
  • Navi da crociera

Disposizioni legislative e normative

Le attuali normative vigenti definiscono in modo specifico le caratteristiche di un impianto elettroacustico per l’evacuazione e l’emergenza, affinché soddisfi i requisiti di sicurezza ed affidabilità.
L’impianto deve essere progettato ed installato in conformità alla UNI ISO 7240- 19, mentre le apparecchiature devono essere conformi alle UNI EN 54-4, 54-16, 54-24 e deve rispettare le disposizioni già definite nel Codice di Prevenzione Incendi per ogni tipologia di applicazione.


Nei casi in cui un luogo pubblico sia anche un “luogo di lavoro”, si applicheranno sia le disposizioni di emergenza relative al luogo, sia quelle relative ai luoghi di lavoro.


E’ responsabilità del committente (dm 37/08 e d.lgs. 81/08) definire l’impresa installatrice abilitata e l’adozione e la manutenzione delle misure di sicurezza previste dalla normativa.

related-links

h-footer