h-header

header
main

dynamic

content

post

Antincendio 4.0

Autore Paolo Pesenti | Chief Technology & Information Officer | 17 Settembre 2019 |

Le fiamme sprigionate da malfunzionamenti d'impianti elettrici e di riscaldamento sono tra le prime cinque cause d'incendi non residenziali. Monitorare la firma di calore di un’apparecchiatura permette di stabilire le prestazioni di base e rilevare la deriva oltre le soglie standard. Tracciare questi segnali deboli, consente d'innescare la manutenzione preventiva (col doppio beneficio di anticipare i guasti di tali apparati e gli incendi).
L’IoT offre oggi strumenti per ottenere avvisi precoci dei principi d'incendio e persino impedire che si inneschino. I costi decrescenti dei sensori e la loro integrabilità sempre più friendly - come nel caso di Disruptive Technologies, descritto qui https://goo.gl/EL8w4E - hanno reso possibile anche il retrofit delle vecchie strutture. Sapere se una porta tagliafuoco è aperta o chiusa e magari anche chi l’ha lasciata in quello stato, permette d'indirizzare in modo proattivo gli sforzi di educazione e prevenzione.
Scoprire da remoto, come possiamo fare con i nostri sistemi di telecontrollo, che un sensore di fumo sta generando un allarme solo perché si è sporcato a causa di una lavorazione nella zona da lui supervisionata, ci consente di mantenere efficienti gli impianti.
Questi sono un paio di esempi delle positive ricadute che l’IoT ha per il nostro settore. Si tratta, peraltro, di un approccio coerente alla "gestione continua" di quanto progettato, richiesta dal nuovo codice di prevenzione incendi (DM 3/8/2015 - sezione S5).
Quando abbiamo scelto di percorrere la strada dell’IoT, in Mozzanica, si è optato per un approccio di tipo open proprio per poter essere pronti a integrare nei nostri sistemi ciò che un mercato della sensoristica in continua evoluzione avrebbe prodotto al fine di cogliere le migliori opportunità anche attraverso un'attenta selezione delle soluzioni "on the shelf".
L'architettura di sistema che abbiamo progettato ci consente d'integrare le informazioni che recuperiamo dal campo, per il tramite di classiche centrali di allarme, con altri segnali - talvolta definiti deboli - rilevati da sensori che tipicamente non afferiscono alla sicurezza antincendio (sistemi per la security, beacons per la supervisione di aspetti di safety come il rilevamento dell'uomo a terra, dello stato di dispositivi di protezione individuale e collettivi, monitoraggio energetico e ambientale, etc.), attraverso un servizio in cloud che garantisce la sicurezza dell'infrastruttura e del dato, renderli disponibili a tutti gli attori coinvolti nel ciclo di vita di un impianto. Per un ulteriore approfondimento https://www.disruptive-technologies.com/iot-industries/industry-4-0/


 

side archivio

Archivio per anno

h-footer

 

Via Martiri della Liberazione, 12

23875 Osnago (LC) - Italy

T +39 039 2254 700

T +39 039 9910 618

F +39 039 9910 615

 

PEC mozzanica@legalmail.it

 

Cap. Soc. € 400.000,00 i.v.

REA Lecco 291853

P. IVA 02555530134

 

Via G. Sforza 62

20081 Abbiategrasso (MI)

T +39 02 4958 7200

F +39 039 9910 615

 

Sede USA

15828 Mercantile Court

Jupiter 33458, West Palm Beach, Florida

T +1 (800) 343 3896

T +1 561 370 3597

 

© Copyright 2019 - Mozzanica&Mozzanica Srl

Privacy Policy - Cookie Policy

pager