h-header

header
main

dynamic

content

last-post

Fire Safety Summit(s) - ORS: Progressione dei sintomi dell'ipossia

Autore Gianfranco Rocchi | Chief Communication Officer | 06 Agosto 2020 |

Gianfranco Rocchi: Un soggetto idoneo all'acceso ad un ambiente protetto da un sistema a riduzione di ossigeno per scopi antincendio è comunque soggetto al rischio dell'ipossia; quale atteggiamento deve tenere?

Alessandro Zaniboni: La progressione dei sintomi dell’ipossia in un ambiente sotto-ossigenato è relativamente lenta perché non si manifestano le condizioni di un soffocamento acuto. Pur essendoci tuttavia una fase di adattamento questa ha dei limiti e se la situazione progredisce la persona comincerà a sentirsi confusa, avere una minore coordinazione motoria ed una difficoltà ad eseguire azioni anche semplici (ovviamente in modo progressivo). Dai primi sintomi di malessere, in funzione della quantità di ossigeno a disposizione, l’aggravamento può essere più o meno veloce ma in ogni caso la persona ha il tempo di prendere dei provvedimenti, essenzialmente ritornando ad un ambiente in cui la quantità di ossigeno è normale. Difficile immaginare effetti acuti improvvisi a meno che la persona non abbia delle patologie pregresse valutate in fase di idoneità preliminare.

side archivio

Archivio per anno

h-footer

Mozzanica & Mozzanica Srl

 

Via Martiri della Liberazione, 12

23875 Osnago (LC) - Italy

T +39 039 2254 700

T +39 039 9910 618

F +39 039 9910 615

info@mozzanica.eu

 

PEC mozzanica@legalmail.it

 

Cap. Soc. € 400.000,00 i.v.

REA Lecco 291853

P. IVA 02555530134

Sede di Milano

 

Via G. Sforza 62

20081 Abbiategrasso (MI)

F +39 039 9910 615

Mozzanica USA LLC

 

Sede USA

2253 Vista Parkway, Suite 8

West Palm Beach, FL 33411

T +1 561 370 3597

infousa@mozzanica.eu

Social

 

© Copyright 2020 - Mozzanica&Mozzanica Srl

Privacy Policy - Cookie Policy

pager